Banner with background photo of the Milky Way Galaxy

[English version below]

La Borsa di Studio Raffaele D’Ascanio è un progetto coordinato dall’Associazione GLOBI per supportare l’educazione di bambin* e ragazz* con disabilità nelle Filippine.

Tributo

Black and white picture of Raffaele. He is a young man, with his head shaved, a nice beard, wearing glasses.Raffaele D’Ascanio è stato un produttore musicale, web designer, fotografo astronomico, ed un membro del team di GLOBI.

Per scoprire di più sulla storia di Raffaele, leggi questo articolo.

 

La borsa di studio

Per mantenere vivo il ricordo di Raffaele e celebrare la passione, la creatività e la generosità che lo contraddistinguevano, la famiglia D’Ascanio ha scelto di istituire una borsa di studio finalizzata a supportare percorsi educativi per bambin* e ragazz* con disabilità nelle Filippine, nella provincia di Negros Oriental.

L’iniziativa, coordinata da GLOBI, è stata lanciata a Natale 2019 ed è finanziata tramite le donazioni di amici e familiari di Raffaele.

A partire da Marzo 2020, il progetto ha iniziato a finanziare trasporti scolastici e visite mediche per due studenti, uno con disabilità uditiva, e uno con disabilità visiva. Maggiori informazioni sui beneficiari e su attività aggiuntive verranno pubblicate su questa pagina nelle prossime settimane.

Il contesto delle Filippine

Le Filippine sono uno Stato del sud-est asiatico situato nell’oceano Pacifico. Le Filippine sono un’economia emergente che ha fatto investimenti significativi per migliorare la qualità della vita della propria popolazione. La robusta crescita del paese nella scorsa decade ha contribuito a ridurre il livello di povertà. Tuttavia, come indicato da stime della Banca Mondiale, su un totale di 110 milioni di abitanti circa il 20% della popolazione vive con meno di $3.20 al giorno.

Si stima vi siano tra i 16 e i 24 milioni di persone con disabilità nelle Filippine. Diverse leggi sono state introdotte negli ultimi anni insieme a programmi di protezione sociale per promuovere l’inclusion sociale delle persone con disabilità nel paese. Ciononostante, i dati disponibili indicano che le persone con disabilità sono esposte ad un rishio maggiore di povertà ed esclusione sociale rispetto al resto della popolazione. Esiste infatti un circolo vizioso tra povertà e disabilità: a causa delle condizioni di vita precarie, scarse condizioni igieniche e sanitarie, nutrizione inadeguata e limitate risorse economiche, le persone in condizione di povertà anno una probabilità più alta di acquisire una disabilità nel corso della propria vita; allo stesso tempo, le persone con disabilità hanno una probabilità maggiore di vivere in condizioni di povertà a causa di un accesso limitato al sistema educativo, ai servizi sanitari, al lavoro e ad altre opportunità sociali.

Stando a recenti stime dell’UNICEF, circa un bambino su sette nelle Filippine vive con una forma di disabilità fisica, uditiva, visiva, intellettiva o psicosociale. Oltre la metà dei bambini con disabilità in condizioni di povertà non frequenta la scuola, e solo il 5% di coloro i quali hanno bisogno di dispositivi di assitenza (quali, ad esempio, sedie a rotelle, apparecchi acustici, protesi, etc.) riescono ad accedervi.

 

[English version]

The Raffaele D’Ascanio Scholarship is a new project coordinated by the Global Observatory for Inclusion (GLOBI) to support the education of children and youth with disabilities in the Philippines.

Legacy

Portrait of Raffaele D'AscanioRaffaele D’Ascanio was an Italian music producer, web designer, astronomy photographer, and a member of our GLOBI team.

To know more about Raffaele’s story, read this article.

 

 

The scholarship

In order to keep alive Raffaele’s memory, and to celebrate his passion, creativity and generosity, di D’Ascanio family has chosen to create a scholarship aimed at supporting the education of children and youth with disbailities in the Philippines, in the Negros Oriental province.

The initiative, coordinated by GLOBI, was launched on Christmas day 2019 and is financed through the donations of Raffaele’s family and friends.

In March 2020, the project started covering school transports and medical examinations for two students, one with a hearing impairment, and one with a visual impairment. More details on the project beneficiaries and information on additional activities will be added on this page over the next few weeks.

The context of the Philippines

The Philippines is located in South East Asia in the Pacific Ocean. As a newly industrialised country, the Philippines has made significant efforts to improve the quality of life if its citizens. Robust growth over the past decade has helped to reduce the national poverty rate. Nevertheless, approximately 110 million people live in the Philippines, and according to the World Bank, over 20% of the population still live with less than $3.20 a day.

Estimates suggest there are between 16 and 24 million people with disabilities in the Philippines. Several polices and legislations were introduced in recent years, and social protection programmes are in place to promote the inclusion of people with disabilities in the Philippines. However, evidence indicates that people with disabilities are exposed to a higher risk of poverty and social exclusion compared to the rest of the population. There is, in fact, a cyclical link between poverty and disability: due to precarious living conditions, poor hygiene and health conditions, inadequate nutrition and limited economic resources, people living in poverty have a higher likelihood to acquire a disability throughout their life; at the same time, people with disabilities have a higher likelihood to live in poverty, due to limited access to education, healthcare, employment and other social opportunities.

According to recent UNICEF estimates, approximately one out of seven children in the Philippines live with a form of physical, hearing, visual, intellectual or pshycosocial disability. Over half of children with disabilities living in poverty do not have access to education, and only 5% of those who require assistive devices (such as wheelchairs, hearing aids, prostheses, etc.) have access to them.

[Cover photo: Andromeda Galaxy © Raffaele D’Ascanio]